Chi Siamo

Founder e creator di MADìN

Simona Di Stefano, siciliana classe ’94, studiosa e ricercatrice del connubio tra l’arte e la moda. Formata in Accademia di Belle Arti di Catania dove si diploma di I livello in Progettazione Artistica per l’impresa, corso di Graphic Design-Editoria con una ricerca di tesi sull’artista di moda Roberto Capucci dal titolo “Roberto Capucci, segrete armonie”.
Da sempre affascinata dalla moda e il sistema editoriale, frequenta il corso di formazione in “Giornalismo di moda” presso l’Accademia delle Editorie di Catania. Nel Marzo 2022 consegue il diploma di II livello in Fashion Design, presso l’Accademia di Belle Arti di Catania con il progetto di tesi “MADìN. E-zine indipendente tra arte e moda”.


Co-Editor:

Alessandra Mauro, studiosa e creativa siciliana, si occupa della redazione di articoli e della realizzazione di illustrazioni digitali a tema “moda”, ma non solo. Ha conseguito, rispettivamente nel 2020 e poi nel 2022, i diplomi di I e II livello in Fashion Design presso l’Accademia di Belle Arti di Catania. Da sempre interessata alla storia della moda e all’approfondimento del ruolo che le donne hanno avuto e hanno ancora nel mondo del fashion e dell’arte, ha approfondito e studiato queste tematiche negli elaborati di tesi “New vision. Fashion feminism” e “Fashion Women. Wonder Women”.

La curiosità è il motore della sua vita ed essendo appassionata di scrittura, ricerca e racconta storie del mondo della moda da far conoscere ai più, con l’obbiettivo di far comprendere il sistema moda anche a chi non è del settore.

Contributor:

Cristina Falsone è una fashion designer e ricercatrice siciliana interessata alla sostenibilità e all’indagine storica e contemporanea nella moda. Durante il suo percorso di laurea triennale in Moda presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo, si è formata presso l’Archivio del Museo della Moda e delle Arti Applicate di Gorizia.

Con il progetto “Brandelli. Il riemergere del fatto a mano, del riuso e dell’artigianalità diffusa nella maglieria”, ha partecipato alla mostra digitale ARTvism di Fashion Revolution Italia e Fondazione Pistoletto, la cui ricerca è stata l’esito finale della tesi magistrale in Moda presso l’Università Iuav di Venezia.